Circo in Italia: lo Stato finanzia i maltrattamenti

0

Animali ridicolizzati e maltrattati a suon di finanziamenti pubblici

La Lega antivivisezione racconta in un dossier la vita quotidiana di tigri, leoni, elefanti ed orsi in possesso dei circhi tra maltrattamenti e sevizie. Le indagini portate avanti dimostrano che gli animali in questi spettacoli, oltre ad essere ridicolizzati, subiscono danni fisici e psicologici ma nonostante tutte le denunce il ministero dei Beni culturali ha continuato a finanziarli con un contributo di ben 27 milioni di euro negli ultimi cinque anni.

Il Circo in ItaliaLa scelta di finanziare questo tipo di spettacolo la cui popolarità è sempre minore, dato dimostrato dalla vendita dei biglietti che cala vertiginosamente di anno in anno, è anacronistica e dannosa per animali e finanze pubbliche. Gli italiani che sono sempre attenti ai diritti del mondo Animale non vogliono che neanche un centesimo delle loro tasse sovvenzioni questa barbarie.

“Al circo con animali non daremo un euro” è il motto della Lav (Lega Anti Vivisezione) che chiede lo stop dei finanziamenti pubblici ai circhi in cui vengano fatti esibire animali e propone una petizione popolare che nei fine settimana del 14 e 15 marzo e del 21 e 22 marzo, in 300 piazze raccoglierà le firme per chiedere al Governo di attuare il piano di azzeramento del finanziamento pubblico ai circhi già previsto dal Senato nel 2013 e di inserire gli animali in strutture idonee alle loro cure non potendo più essere reinseriti in Natura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *