Giovane ragazzo brasiliano ha rischiato l’amputazione delle braccia per assomigliare ad HULK, il suo mito

0

Il 25enne ora viene chiamato “mostro” o “bestia” dai bambini del suo quartiere

Fin dove è lecito spingersi quando si parla di ricerca della perfezione fisica? Dove sta il limite tra estetica e mostruosità? Sicuramente Romario Dos Santos Alves lo ha nettamente superato, modificando il suo corpo al punto di rischiare di perderne alcune parti o addirittura di perdere la vita. Il ragazzo desiderava così tanto assomigliare al mito della sua infanzia, l’incredibile Hulk, da iniettasi nelle braccia una miscela di alcol ed olio.

Vuole Assomigliare ad HulkL’insolito cocktail doveva assicurargli delle braccia iper sviluppate come quelle del suo protagonista dei fumetti preferito, potenziando i bicipiti. Il gesto al limite della follia ha portato il 25enne a rischiare l’amputazione di entrambe le braccia. Di fronte alla possibilità di affrontare queste mutilazioni il ragazzo ha tentato di togliersi la vita.

Il tentativo di suicidio fortunatamente è fallito ma, quando cammina per la strada, Romario si sente appellato con nomignoli poco gradevoli come “mostro” o “bestia” e viene evitato dai bambini del suo quartiere perché hanno paura di lui. Da questa brutta storia ha tratto un insegnamento prezioso e a tutti coloro che intendono utilizzare qualsiasi tipo di doping per aumentare la muscolatura dice: “Fate attenzione, non ne vale la pena”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *