Passare l’estate in dolce attesa: consigli utili

0

Quest’anno l’estate pare davvero essere già arrivata. Il sole splende su gran parte dello stivale e il caldo inizia a farsi sentire, facendoci presagire un luglio-agosto davvero rovente. La pressione ai minimi storici, la stanchezza costante e i movimenti appesantiti e più difficili, problemi un po’ di tutti, daranno ancora più pensieri alle donne che si apprestano ad affrontare la bella stagione in dolce attesa.

Sono molti i disturbi tipici della gravidanza che durante i mesi estivi tendono ad aumentare: il caldo diventa ancora più insopportabile e si unisce alla stanchezza e ai dolori alla schiena; il gonfiore alle mani e ai piedi aumenta in maniera considerevole e muoversi diventa sempre più un problema. Eppure la soluzione è proprio nel movimento. Ma andiamo con ordine e mettiamo in evidenza alcuni comportamenti utili per resistere a un’estate del genere.

Estate in dolce attesaMani e piedi gonfi? Come accennato poc’anzi, la soluzione sta nel muoversi e non cedere alla pigrizia. Bisogna evitare di stare a lungo ferme in piedi e, più in generale, ogni forma di sedentarietà: una buona passeggiata ogni giorno, evitando i posti più caldi e assolati e le ore di punta del sole, stimolerà la pompa plantare e migliorerà la circolazione.

Ancora meglio, se la futura mammina sta trascorrendo le vacanze al mare, passeggiare in acqua nelle prime ore del mattino o al tramonto sarà davvero un toccasana. Indossare scarpe comode, magari di una mezza taglia superiore alla propria, è un aiuto ulteriore. Se il problema poi è la schiena, allora anche una bella nuotata può alleviare il dolore, allontanando la pressione dal nervo sciatico. Massaggi frequenti alle gambe contribuiranno a farvi stare meglio.

Passeggiare sì, ma senza stancarsi. Altro consiglio fondamentale è quello di prendersela con più relax, allettando i ritmi di lavoro e tenendo a bada lo stress. L’insonnia da gravidanza, ancora più terribile in estate, può essere combattuta con le classiche strategie rilassanti: un sonnellino pomeridiano, un’altra passeggiata dopo il tramonto, un sano libro da leggere standosene al fresco.

Ma il problema più grave per una donna incinta resta il caldo. Anche in questo caso i rimedi più efficaci sono quelli classici e più semplici. Bere tanti liquidi è fondamentale, così come non esporsi al sole nelle ore centrale della giornata. E poi bisogna stare leggere, facendo pasti freschi e senza troppi grassi, mangiando molta frutta e verdura. Quando si sta in casa è molto utile fare un bagno con acqua e amido di riso che svolge un’azione assorbente e rinfrescante. Usare spesso salviette umidificate e indossare abiti che favoriscano la traspirazione corporea, privilegiando colori chiari e tessuti naturali, sono infine i gesti classici per una futura mamma che vuole affrontare il caldo.

E per chi non vuole rinunciare all’abbronzatura? Prendere il sole in gravidanza è possibilissimo, basta non esagerare. Si deve evitare di fare la “lucertola” a tutti i costi, scendendo in spiaggia nelle prime ore del mattino (fino alle 11), o nel tardo pomeriggio (non prima delle 16), sempre ricordando di usare una crema ad alta protezione. Protezione per la propria pelle, ma soprattutto protezione per il bambino che sta per nascere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *